× Home Diocesi Storia della Diocesi Cronotassi della Diocesi Vescovo Mons. Giovanni Checchinato Stemma ed Esegesi Araldica Episcopato Omelie Interventi Agenda Vescovo Emerito Curia Vicario Generale Vicario Giudiziale Cancelleria Organi Consultivi Amministrazione Uffici Pastorali Ufficio per l'Evangelizzazione e la Catechesi Ufficio Liturgico Ufficio per la Pastorale della Carità e dei Migranti Carceri Ufficio per la Pastorale Sanitaria Ufficio per la Pastorale Vocazionale Associazioni, Movimenti e Gruppi Ecclesiali Ufficio per la Pastorale della Famiglia Ufficio per la Pastorale Giovanile e Oratori Ufficio Missionario e la Cooperazione tra le Chiese Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso Ufficio per la Pastorale Scolastica e della Cultura Pastorale Sociale e del Lavoro Ufficio per le Comunicazioni Sociali Confraternite Clero Presbiteri Capitolo Cattedrale Vita Consacrata Settore Vita Consacrata Istituti Religiosi Parrocchie Testimoni di Fede Don Felice Canelli Don Francesco Vassallo Padre Matteo d'Agnone Missione in Benin Missionari Fidei Donum Storia della Missione Missione di Cotiakou Missione di Wansokou NOTIZIE ALBUM FOTO LOCANDINE CALENDARIO DIOCESANO CONTATTI MODULISTICA Oltre la Porta

27 Gennaio 2020

Solidarietà alla ditta Buttol

Il messaggio di S.E. Mons. Giovanni Checchinato, vescovo di San Severo, a nome di tutta la diocesi dopo il grave e triste episodio che ha visto coinvolta l’azienda responsabile dell’igiene urbana nella città di San Severo.

«La Diocesi di San Severo condanna con forza il vile e inqualificabile gesto, commesso la scorsa notte ai danni della ditta Buttol, azienda incaricata della raccolta differenziata dei rifiuti nel comune di San Severo.

Tale atto colpisce non solo l’azienda e i suoi lavoratori, ai quali va la la mia personale solidarietà e la vicinanza di tutta la Chiesa locale, ma anche i cittadini che si trovano ad affrontare in queste ore numerosi disagi.

Nel ribadire la fiducia nelle forze dell’ordine che indagano sull’accaduto, come Diocesi si è consapevoli che lo Stato sta affermando la sua presenza con l’aumento degli organici previsti e degli organismi preposti a presidiare il territorio. Tutto ciò, però, non basta! Occorre che cresca in tutte le nostre comunità, la consapevolezza di essere davanti ad un fenomeno grave come quello delle mafie che attanagliano le nostre città. Qualcosa si sta muovendo come testimonia la corale partecipazione di cittadini e associazioni alla manifestazione del 10 gennaio scorso a Foggia».

Le conclusioni del Pastore della Diocesi:
«Di fronte a fatti come quello accaduto ieri, nessuno abbassi la testa e perda la speranza. Ciascuno sia pronto ad assumersi le proprie responsabilità e manifesti il proprio impegno nella lotta ai poteri criminali con le scelte che compie nel proprio quotidiano. È necessario, però, che la politica faccia la sua parte. Politica alla quale spetta (con urgenza!) occuparsi della lotta alle povertà, a ridurre le disuguaglianze e costruire giustizia sociale».

San Severo lì, 27 gennaio 2020
san Adelaide Merici

Direttore Ufficio Comunicazioni Sociali/Addetto Stampa della Diocesi
dott. Beniamino PASCALE

SOLIDARIETÀ ALLA DITTA BUTTOL